"Lenta trasformazione". Fotografie di Monica Baldi


VERNISSAGE

VENERDI' 3 MAGGIO 
DALLE 18.30 ALLE 23.00



Fotografia, cinema, musica, teatro, letteratura.
Le arti si intrecciano tra loro grazie al click della macchina fotografica. Una vecchia reflex rivive attraverso una scultura. Passano i titoli di coda di un vecchio film e i divi del cinema anni '60 passeggiano a Saint - Tropez. 
E intanto il tempo scorre. 
La musica di un suonatore di jazz esce da un disco in vinile.
L'orologio avanza inesorabile.

I teatranti si incamminano verso i loro camerini e appesa fuori da
teatro una vecchia locandina ci indica l'opera a cui stiamo per
assistere.
Il Sole è allo Zenit.
La nostra mente ci porta ai racconti, alle favole, attraverso quello che
rimane di un antico castello. 
Poi ci dirigiamo verso la letteratura, Shakespeare nel 1594 ambientò
qui la storia d'amore tra Romeo e Giulietta. 











Tutto scorre e tutto cambia nel tempo. Così una
vecchia macchina fotografica può diventare una scultura. Così di un'antica fortezza ci rimane solo qualche resto archeologico. 
E secondo voi la casa di Romeo e Giulietta era così quando Shakespeare ambientò qua il suo romanzo?
Un cambiamento in positivo o in negativo degli eventi che si susseguono in una serie di scatti in bianco e nero. 
Un attimo, un momento, un flash. 
La pellicola in bianco e nero un pò vintage. 
Un palazzo, un monumento, un oggetto che resteranno così solo sulla pellicola mentre il mondo intorno a loro è in cambiamento. 

Commenti

Post popolari in questo blog

L'artista Paola Bonacini alla ArteArte a Mantova

Incontri dell'anima alla ArteArte di Mantova

Tra PITTURA e FOTOGRAFIA - La fusione nelle opere di Paola Bonacini e Monica Baldi