"I Violini" di Sergio Gurioli. Scultura e musica si intrecciano




“I VIOLINI” DI SERGIO GURIOLI


 VERNISSAGE 


 SABATO 4 MAGGIO ORE 17.30
 



Dal 4 al 22 maggio 2013 è in mostra presso la Galleria d’Arte Zannoni la personale dell’artista faentino Sergio Gurioli. Mostra dove arte e musica si intrecciano, Gurioli infatti modella con la ceramica dei violini. Violini che assumono forme e colori molto diversi tra loro. L’artista, infatti, crea le sue opere partendo da una scomposizione per arrivare ad una ricomposizione della forma del violino, che come afferma lui stesso “il violino ha una forma già perfetta di per sé.”



L’ispirazione per ogni opera gli viene dai viaggi che ha fatto in giro per il mondo: dalla Turchia al Giappone, da Mosca al Messico alla Ex Jugoslavia. “In Russia – racconta l’artista - sono rimasto affascinato dai loro antichi strumenti musicali per le forme e i colori particolari, così come mi sono rifatto ai colori di antichi abiti giapponesi.” Mentre in seguito ad un viaggio in Egitto rimane affascinato dalle antiche impronte nei muri delle piramidi, così queste impronte le ritroviamo nei suoi libri che possono essere spartiti musicali o semplici pagine bianche dove ognuno vi legge ciò che vuole. Afferma “per i libri mi sono rifatto all’arte araba riproponendo le antiche bifore delle finestre veneziane, greche o arabe.”

Dietro ad ogni sua opera vi è una lunga ricerca di dettagli e particolari, nulla è lasciato al caso.
Riguardo ai libri, l’artista dice “Un libro è cultura. Tante volte nelle mie sculture lascio le pagine del libro bianche, altre volte se incido delle note o un violino diventano, invece, pagine di musica. Prendo sempre ispirazione da vecchi libri, quelli che puoi trovare in soffitta, ad esempio, con pagine arricciate ed ingiallite, questi sono i libri che poi faccio rivivere in una scultura.”

E tornando sulle orme del passato è necessario citare il romanzo dello scrittore francese Champfleury che nell’800 scrisse “Le Violon de Fayence” (Il Violino di Faenza) ed è proprio legata a questo romanzo, che vede due collezionisti di ceramica  contendersi un violino, che si ispira una sua mostra al Museo della Ceramica di Faenza.

 
 
 
 
 
BIOGRAFIA
Sergio Gurioli nasce a Faenza dove frequenta l’Istituto d’Arte “G. Ballardini”. Finiti gli studi inizia il suo percorso nello studio del Maestro Carlo Zauli e Gurioli resterà al suo fianco per quarant’anni durante i quali si forma completamente a livello artistico. Dal 1980 partecipa a manifestazioni nazionali ed internazionali. Espone al Museo della Ceramica di Faenza, in Ex Jugoslavia, in Giappone, a Mosca, in Messico, in Turchia e nel 2004 espone una sua opera alla Galleria degli Uffizi di Firenze “Sala delle Reali Poste” in occasione del 67° Maggio Musicale Fiorentino “Musica di Smalto”.  
 
 
 




 




 


     

Commenti

Post popolari in questo blog

L'artista Paola Bonacini alla ArteArte a Mantova

Incontri dell'anima alla ArteArte di Mantova

L’antica Roma nelle sculture di Agostino Salsedo.