La Verona di Shakespeare





Vista la magnifica giornata con ancora il caldo di un sole estivo domenica abbiamo approfittato per fare un giro nella sempre splendida Verona.
A partire dall'Arena dove era già tutto pronto per il concerto di Adriano Celentano che cìè stato lunedì e martedì. Ogni volta l'impressione è sempre la stessa...sembra di arrivare davanti al Colosseo se non fosse che intorno a te non ci sono i Fori Imperiali ma la maestosità e sontuosità degli anfiteatri romani è stupefacente.
E non a caso, visto che io adoro i lampioni, anche qui come a Roma i lampioni intorno sono splendidi, antichi, illuminano con la loro luce fioca tutta la piazza.



Proseguendo attraverso una miriade di negozi delle grandi firme sono attivata in un angolo assai suggestivo. Una vecchia enoteca che esponeva in vetrina bottiglie risalenti anche a 30 o 40 anni fa. Una vecchia insegna fuori inserita in questo contesto che dava l'impressione di arrivare in un antico borgo. Per questo in fase di post produzione ho realizzato questa foto in bianco e nero per donarle un sapore di eternità...



 
 
E poi si arriva al tanto famoso balcone di Romeo e Giulietta di Shakespeare. Un balcone tutto sommato abbastanza "normale" inserito in un cortile dove sorge questo palazzo storico, d'epoca. Ma che probabilmente aveva particolarmente ispirato l'artista visto che ha deciso di ambientare proprio lì la più famosa storia d'amore di tutti i tempi, una storia che fa parlare ancora oggi registi, attori e scrittori che spesso ne traggono spunto per le loro opere.
 
 




Un vero splendore è Piazza delle Erbe su cui si affacciano antichi edifici affrescati. Un susseguirsi di vecchie case con balconcini di ferro battuto fioriti. E di fronte l'immancabile simbolo del Leone di San Marco. Forse una piazza che ha ispirato artisti vista la statua di un poeta e soprattutto il susseguirsi di gallerie d'arte,

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Già la prima volta che vidi questa città tanti anni fa mi rimase impressa e tornandoci ho trovato la stessa atmosfera di allora. Poi ovviamente non potevamo non concludere la nostra giornata con un aperitivo con uno spritz ai tavolini di uno dei tanti bar accanto all'Arena. 


Commenti

Post popolari in questo blog

L'artista Paola Bonacini alla ArteArte a Mantova

Incontri dell'anima alla ArteArte di Mantova

Tra PITTURA e FOTOGRAFIA - La fusione nelle opere di Paola Bonacini e Monica Baldi