Una fine e un inizio

E' trascorso un altro anno, molto velocemente, troppo velocemente. Pieno di emozioni, di ricordi positivi e negativi. Ma la mia mente non è adatta a guardare al passato, preferisco vivere il presente e pensare positivamente al futuro. Vivere attimo per attimo le situzioni, i momenti, perchè tanto sai che non ritorneranno più. Nulla si può ripetere due volte nello stesso modo. Chissà cosa ci riserverà il futuro? Qualcuno se lo chiede e qualcuno no. Parlando con tante persone ho capito che molti hanno paura della parola "futuro" e allora forse è meglio vivere il presente con le proprie certezze e incertezze. Per vivere su questo mondo la tua mente deve essere in continua trasformazione e adattarti alle situzioni più diverse, agli imprevisti...ma questa è la vita anche se non ci piace.

C'è un luogo comune che detesto e che ogni anno in questa stagione lo sento ripetere continuamente "speriamo che l'anno prossimo sia migliore di questo". Penso che ognuno si debba costruire la propria vita, non si può sempre sperare nella provvidenza. E poi onestamente non se ne può più di questo pessismo cosmico che aleggia nell'aria.

Con questo auguro a tutti buon anno, non migliore ma positivo e che qualche sogno si possa avverare perchè non è proibito sognare.

Commenti

Post popolari in questo blog

Incontri dell'anima alla ArteArte di Mantova

L'artista Paola Bonacini alla ArteArte a Mantova

L’antica Roma nelle sculture di Agostino Salsedo.